E-book di Open Group

F_cart_nativi digitaliLegacoop Bologna, con il contributo di Camera di Commercio, Industria e Artigianato, ha promosso un progetto di ricerca allo scopo di studiare il rapporto tra adolescenti e tecnologie digitali ed elaborare un pacchetto di informazioni e dati utili ad approfondire le conoscenze delle imprese su esigenze, bisogni inespressi e potenzialità delle nuove generazioni di cittadini, consumatori, utenti e futuri soci di cooperative.

Questo complesso lavoro d’analisi e ricerca, condotto da Open Group – Infanzia e Giovani in collaborazione con il Dipartimento di Scienze dell’Educazione “Giovanni Maria Bertin” dell’Università di Bologna, ha coinvolto 3 istituti comprensivi appartenenti alla città di Bologna, la sua periferia ed una Provincia limitrofa, ed ha portato ad intervistare in profondità un campione di ragazzi di età compresa tra gli 11 e 14 anni.

Le sollecitazioni provenienti dalle interviste sono state occasione di un ripensamento tra i media educator di Open Group sulla valenza educativa dell’inserimento dei nuovi strumenti digitali all’interno del proprio lavoro.

Tutto il materiale raccolto, le riflessioni e le schede operative prodotte vengono oggi condivise e messe a disposizione sotto forma di un e-book scaricabile in formato PDF da questo link: “Le Cooperative bolognesi e i nativi digitali“, il primo e-book della collana di Open Books.

Nasce Open Group


Tre importanti cooperative bolognesi, Voli Group, La Rupe e Coopas, hanno dato vita ad una nuova realtà: Open Group.

Open Group nasce dalla convinzione che si possano coniugare prosperità economica, eccellenza ambientale e coesione sociale. Che si debba raccogliere la sfida delle tante trasformazioni in corso per ripensare radicalmente il ruolo sociale dell’impresa. Che si debbano inventare nuove tradizioni per un mondo che non è più lo stesso di ieri.

Una breve videopresentazione racconta la complessità di questo impegno.

Educare e Digitale

NativiDigitali_ColA Bologna Venerdì 9 Maggio, una giornata dedicata all’universo digitale di bambini e adolescenti. Sarà l’occasione per mettere in connessione e condividere esperienze, competenze e proposte elaborate nel panorama educativo nazionale e internazionale.
Strumenti, linguaggi e contenuti digitali stanno radicalmente cambiando le modalità di fruizione e di accesso ai saperi delle giovani generazioni che utilizzano internet, social media, tablet e smart phone dai primi anni di età. Chi lavora con bambini e adolescenti non può prescindere dal cercare formule inedite ed interdisciplinari per proporre loro nozioni e supporti digitali in maniera corretta. Gli Stati Generali per Nativi Digitali rappresentano un’occasione al confronto per genitori, educatori, insegnanti dirigenti scolastici, bibliotecari, professionisti dei media digitali, aziende informatiche, operatori della comunicazione, editori scolastici, imprese e pubbliche amministrazioni che in ambiti differenti si occupano di infanzia, adolescenza e tecnologie digitali.

La giornata sarà suddivisa in tre momenti:
Dalle 9,00 alle 11,00: Radio Bar Camp in diretta dalle frequenze di Radio Città del Capo
Dalle 10 alle 13,00 Laboratori di Creatività Digitale per Bambini e Adolescenti presso l’Urban Center in Sala Borsa
Alle 15,30 Convegno “Educare e Digitale. Strumenti, Contenuti e Buone Pratiche” in Sala Tassinari Palazzo D’Accursio

Consulta il programma completo:
Stati Generali x Nativi Digitali Programma

Iscriviti al Convegno Educare e Digitale. Strumenti, Contenuti e Buone Pratiche.

 

 

 

 

Laboratori di Open Group

Guarda slide show e rassegna fotografica dei laboratori di creatività digitale ideati e curati dagli educatori di Open Group nella giornata del 9 Maggio 2014 presso le sale dell’Urban Center di Sala Borsa e nella Sala Tassinari di Palazzo d’Accursio a Bologna.

 

Intervista a Prensky

Prensky radioMarc Prensky, lo studioso americano che ha coniato la definizione di nativi digitali, è stato nostro ospite presso gli studi di Radio Città del Capo.

Durante l’intervista pubblica che si è giocata sulla sinergia on air e on line (gli ascoltatori, infatti, hanno twittato le loro domande usando l’hashtag #XNativiDigitali) Prensky ha ripreso i principali concetti che hanno scandito il suo ormai ventennale percorso di ricerca sul rapporto tra bambini, adolescenti e tecnologie digitali.

Siamo così partiti dal più famoso, datato, criticato nativi di digitali, per arrivare a quello più recente di saggezza digitale (ampiamente trattato nel suo ultimo libro, “La mente aumentata. Dai nativi digitali alla saggezza digitale”, pubblicato nella versione italiana da Erickson). Gli spunti di riflessione emersi durante il confronto dialogico sono stati numerosi: gli insegnanti futurecation e pastucation, il ruolo dell’immagine oggi, i verbi e i sostantivi dell’educazione, i modi in cui genitori ed insegnanti affrontano la relazione tra giovani e tecnologia e la TLPIG ossia l’ultima generazione pre-internet.

Ecco una breve sintesi. Buon ascolto.

Se invece preferite ascoltare la versione integrale…